Prorogate le detrazioni per ristrutturazioni ed efficienza energetica

//Prorogate le detrazioni per ristrutturazioni ed efficienza energetica

Prorogate le detrazioni per ristrutturazioni ed efficienza energetica

La Legge di Bilancio 2019 ha prorogato anche per l’anno 2019 le detrazioni spettanti per le spese sostenute per gli interventi di efficienza energetica, ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici. Vediamole nel particolare.

Detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica

Prorogato al 31 dicembre 2019 il termine previsto per avvalersi della detrazione d’imposta nella misura del 65% per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici (c.d. ecobonus) e in particolare riguardanti:

  • riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento: detrazione massima 100.000 euro;
  • miglioramento termico dell’edificio (finestre, comprensive di infissi, coibentazioni, pavimenti): detrazione massima 60.000 euro;
  • installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda: detrazione massima 60.000 euro;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione: detrazione massima 30.000 euro.
  • sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria, nel limite massimo di 30.000 euro. Il decreto-legge n. 63 del 2013 ha elevato la misura al 65 per cento (parti comuni degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità immobiliari del singolo condominio).
  • acquisto e posa in opera delle schermature solari, fino a 60.000 euro, anche per i condomini;
  • acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a 30.000 euro, anche per i condomini;
  • installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, di produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative che garantiscano un funzionamento efficiente degli impianti, nonché dotati di specifiche caratteristiche.

È inoltre prorogata fino al 31 dicembre 2021 la detrazione per i condomini. La misura è aumentata al:

  • 70 % nel caso di interventi che interessano più del 25 % della superficie disperdente dell’edificio;
  • 75 % nel caso di interventi finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale e estiva e che conseguano determinati standard.

Le detrazioni sono calcolate su un ammontare complessivo non superiore a 40.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

Per i condomini situati in zone sismiche 1, 2 e 3 (rimane esclusa solo la zona 4) la misura della detrazione è dell’80 % in caso di passaggio ad una classe di rischio inferiore e dell’85 % in caso di passaggio di due classi di rischio.

La detrazione è ripartita in dieci quote annuali e si applica su un ammontare delle spese non superiore a 136 mila euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari del condominio (legge di bilancio 2018). La legge ha prorogato le detrazioni illustrate al 31 dicembre 2019.

Detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia

Prorogata al 31 dicembre 2019 anche la misura della detrazione al 50%, fino ad una spesa massima di 96.000 euro, per gli interventi di ristrutturazione edilizia; in particolare gli interventi previsti sono:

  • interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia,
  • ricostruzione o ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi;
  • realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali;
  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • misure finalizzate a prevenire il compimento di atti illeciti da parte di terzi;
  • opere finalizzate alla cablatura degli edifici e al contenimento dell’inquinamento acustico;
  • opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici e all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia;
  • adozione di misure antisismiche;
  • bonifica dall’amianto e opere volte ad evitare gli infortuni domestici.

Detrazioni fiscali per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici

Infine è stata prorogata al 2019 la detrazione al 50 % per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ (A per i forni), per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

2019-02-05T10:23:33+00:0024 Gennaio 2019|

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per attivare tutte le funzionalità del sito. Cliccando su "Accetto" aderisci alla la nostra politica sui cookie.

Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Abilita o disabilita i cookie del sito dal pannello sottostante. Alcuni cookie non possono essere disabilitati perchè necessari al funzionamento del sito stesso.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per il corretto funzionamento del sito è necessario salvare questi cookie sul browser.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • SERVERID87219
  • fusionredux_current_tab
  • redux_current_tab

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi