Nuovo Bando Regione Lazio: abbattimento interessi su prestiti BEI

/, News/Nuovo Bando Regione Lazio: abbattimento interessi su prestiti BEI

Nuovo Bando Regione Lazio: abbattimento interessi su prestiti BEI

Confartigianato Imprese Rieti comunica che è stato pubblicato un nuovo Bando della Regione Lazio riconosce alle MPMI del Lazio un contributo sugli interessi relativi ai Prestiti loro concessi dalle Banche a valere sulla linea di credito della Banca Europea degli Investimenti (“BEI”) denominata “Italian regions EU blending programme”, dedicata al Lazio. Tale linea di credito (provvista BEI) consente alle Banche di praticare alle MPMI del Lazio condizioni economiche e di durata più favorevoli rispetto ai prestiti ordinari.

Prestiti ammissibili

I prestiti ammissibili sono quelli erogati dalle Banche che hanno fatto richiesta della provvista BEI e a valere su di essa (come attestato dalla Banche stesse), che sono:

  • Unicredit
  • Banca di Credito Cooperativo di Roma
  • Banca Popolare di Sondrio

I prestiti con provvista BEI sono di importo minimo di 10.000 Euro è possono essere finalizzati a fabbisogni per investimenti e per capitale circolante. La durata non può essere inferiore a 24 mesi e può arrivare fino a 12 anni (15 anni per gli investimenti per l’efficienza energetica o la produzione di energia da fonti rinnovabili). I prestiti possono essere assistiti da garanzie pubbliche come quelle del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI.

Contributo anticipato per abbattimento degli interessi

Il contributo è erogato in una unica soluzione anticipata, in percentuale al valore attuale degli interessi dovuti alle Banche sul prestito a valere sulla provvista BEI:

  • MPMI operanti nelle Aree di crisi industriale complessa del Lazio: 90%;
  • altre MPMI operanti nel Lazio: 80%.

Gli interessi oggetto del contributo sono quelli applicati dalla Banca al prestito.

Alle MPMI operanti nelle Aree di crisi industriale complessa del Lazio (Sistema Locale del Lavoro di Rieti e di Frosinone) è riservato il 20% della dotazione finanziaria (600.000 euro). Tale riserva si applica solo alle domande presentate entro i primi due mesi dalla data di apertura dello sportello.

Ricordiamo che l’area di crisi complessa “Sistema Locale del Lavoro di Rieti”, da Decreto Ministeriale MISE 13 aprile 2011, interessa 44 Comuni della provincia di Rieti: Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Ascrea, Belmonte in Sabina, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Casaprota, Castel di Tora, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Cittareale, Colle di Tora, Colli sul Velino, Concerviano, Contigliano, Fiamignano, Frasso Sabino, Greccio, Labro, Leonessa, Longone Sabino, Marcetelli, Micigliano, Monte San Giovanni in Sabina, Monteleone Sabino, Montenero Sabino, Morro Reatino, Orvinio, Paganico Sabino, Petrella Salto, Poggio Bustone, Poggio Moiano, Poggio Nativo, Poggio San Lorenzo, Posta, Pozzaglia Sabina, Rieti, Rivodutri, Rocca Sinibalda, Scandriglia, Torricella in Sabina, Varco Sabino.

Beneficiari

MPMI che al momento della presentazione della Domanda hanno ottenuto (erogato) un prestito a valere su fondi BEI e sono regolarmente iscritte al Registro delle Imprese oppure, nel caso dei Liberi Professionisti, sono titolari di partita IVA attiva.

Sono escluse le MPMI operanti nei settori della produzione primaria dei prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura o in alcuni settori non ammessi al POR.

Le MPMI devono avere sede operativa nel Lazio e, per avere diritto al maggior contributo, nelle Aree di crisi industriale complessa del Lazio. A tal fine, nel caso più sedi operative, rileva il luogo in cui opera la maggioranza assoluta degli addetti oppure, se il prestito è finalizzato a sostenere un investimento, la localizzazione della sede operativa in cui si realizza tale investimento.

Presentazione, selezione delle domande ed erogazione

Le richieste di contributo devono essere caricate sulla piattaforma GeCoWEB messa a disposizione di Lazio Innova, aperta dal 5 ottobre 2020. Successivamente, le domande dovranno essere finalizzate inviandole, esclusivamente via PEC, a partire dalle ore 12 del 5 novembre 2020.  La presentazione delle domande può avvenire fino ad esaurimento risorse. Una volta esaurito il plafond, la Regione Lazio chiuderà la procedura telematica.

Il contributo sarà erogato in un’unica soluzione al termine dell’istruttoria di ammissibilità delle richieste, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria (che la Regione ha facoltà di incrementare), nel rispetto della riserva e dell’ordine di presentazione delle Domande (PEC).

Per informazioni e per l’elaborazione delle domande: Ufficio Credito e Incentivi di Confartigianato Imprese Rieti, Veronica Ponte tel. 0746 218131 credito@confartigianatorieti.it.

 

 

 

 

 

 

Foto di mohamed Hassan da Pixabay

2020-10-16T12:56:49+01:0016 Ottobre 2020|

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per attivare tutte le funzionalità del sito. Cliccando su "Accetto" aderisci alla la nostra politica sui cookie.

Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Abilita o disabilita i cookie del sito dal pannello sottostante. Alcuni cookie non possono essere disabilitati perchè necessari al funzionamento del sito stesso.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per il corretto funzionamento del sito è necessario salvare questi cookie sul browser.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • SERVERID87219
  • fusionredux_current_tab
  • redux_current_tab

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi